BORDERLINE: workshop su Forte Quezzi-Genova, foto Fabio Mantovani dalla serie "Centocasepopolari"

BORDERLINE: workshop su Forte Quezzi-Genova, foto Fabio Mantovani dalla serie "Centocasepopolari"

BORDERLINE: workshop su Forte Quezzi-Genova, foto Fabio Mantovani dalla serie "Centocasepopolari"

BORDERLINE: workshop su Forte Quezzi-Genova, foto Fabio Mantovani dalla serie "Centocasepopolari"

BORDERLINE: workshop su Forte Quezzi-Genova, foto Fabio Mantovani dalla serie "Centocasepopolari"

BORDERLINE: workshop su Forte Quezzi-Genova, foto Fabio Mantovani dalla serie "Centocasepopolari"

BORDERLINE: workshop su Forte Quezzi-Genova, foto Fabio Mantovani dalla serie "Centocasepopolari"

BORDERLINE: workshop su Forte Quezzi-Genova, foto Fabio Mantovani dalla serie "Centocasepopolari"

Il quartiere Ina-casa di forte Quezzi a Genova è stato di recente trasformato in un laboratorio di progettazione architettonica e urbana. Il workshop BorderLine indendeva sviluppare idee per la valorizzazione e rigenerazione del cosiddetto “Biscione”, del suo contesto fisico e quadro sociale, attraverso progetti sperimentali di trasformazione a zero cubatura. BorderLine è stato ideato da Alberto Bertagna, Laura Cevasco, Francesco Gastaldi e Massimiliano Giberti. Il worshop si è concluso con un evento aperto ai cittadini e alle istituzioni di Genova; nell’occasione, la giuria composta da Christiano Lepratti, Luca Mazzari, Manuel Orazi e Alessandro Valenti ha dichiarato vincitore il gruppo coordinato dai docenti Sara Marini e Francesco Gastaldi dell’Università IUAV di Venezia.