16. MOSTRA INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA – BIENNALE VENEZIA

 

Il Padiglione Italia conduce il visitatore in un viaggio lungo l’Arcipelago Italia. L’obiettivo è trasmettere l’anima di quei territori lontani dall’immaginario delle metropoli, detentori di un patrimonio culturale inestimabile, che pongono l’Italia in discontinuità rispetto all’armatura urbana europea.

Progetto selezionato la Casa Nera di Urbania, degli architetti Alberto Bertagna e Sara Marini. Foto di Fabio Mantovani.

La casa è stata progettata in un’area in pendenza da tempo in attesa di edificazione. All’orizzonte c’è il centro storico della cittadina marchigiana, alle spalle la collina è più impervia. La committenza ha posto come prima richiesta una netta separazione tra la zona notte, la zona giorno e uno spazio per ricevere gli amici che fosse direttamente connesso con il giardino. La residenza doveva intrattenere chiare relazioni con lo spazio aperto e allo stesso tempo garantire la privacy.

La casa è rivestita di ardesia, mentre dentro è quasi completamente bianca. L’esterno registra, grazie alla sensibilità del materiale, le scelte dell’orientamento (il lato nord è caratterizzato da un nero sempre intenso della pietra, quello sud narra l’azione schiarente del sole), l’interno si propone come luogo neutro per mettere in potenziale le variazioni di luce.

Di notte la casa nera si confonde con il buio, del disegno dell’architettura restano solo le grandi finestre illuminate.